Vai al contenuto

Diego Abatantuono Shock: “negli anni ’80 mi facevo di eroina”

diego abatantuono

Rivelazioni shock di Diego Abatantuono, il noto attore ha dichiarato di aver fatto uso di droghe in passato. Ecco le sue precise parole!

diego abatantuono

Diego Abatantuono: una vita sotto i riflettori

Diego Abatantuono, rinomato attore italiano, si appresta a ritornare sul grande schermo con un nuovo film natalizio intitolato “Improvvisamente a Natale mi sposo“, una commedia festiva che lo vede protagonista insieme a Nino Frassica, Mago Forest e Elio de Le Storie Tese. Abatantuono, scherzando sul suo ruolo in chiave natalizia, afferma di sentirsi simile a Babbo Natale data la sua età e il ruolo di nonno che ricopre. Nonostante la sua carriera sia spesso associata a commedie leggere, ha interpretato ruoli più seri e significativi in film come “Mediterraneo” e “L’ultima settimana di settembre”. Tuttavia, ha anche imparato a dire “no” quando necessario, priorizzando una vita piena al di fuori del mondo cinematografico.

Abatantuono ha dichiarato in un’intervista di preferire vivere pienamente anziché avere rimpianti riguardo alle scelte fatte. Non si pente delle decisioni prese, affermando che sono state principalmente scelte di vita anziché artistiche. Ha voluto essere un padre presente per i suoi figli, rifiutando talvolta ruoli importanti per dedicare tempo alla famiglia. In passato, ha declinato ruoli come in “Soldati” di Marco Risi, credendo che si sarebbe presentata un’altra opportunità di collaborare in futuro. La sua scelta di non partecipare a “Il papà di Giovanna” di Pupi Avati durante l’estate, per trascorrere il tempo con i figli, ha permesso a Silvio Orlando di prendere il suo posto nel film.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Gli anni ’80 e l’eroina

Il noto attore italiano Diego Abatantuono, oggi una figura iconica nel panorama cinematografico, ha attraversato una fase complicata durante gli anni ’80. In quegli anni, sia la sua vita personale che professionale hanno subito turbamenti significativi. Abatantuono proviene da Giambellino, un quartiere milanese, e ha vissuto l’epidemia di eroina che ha colpito pesantemente la sua generazione. L’attore ha ammesso di aver sperimentato l’uso di questa droga ma è sempre riuscito a fermarsi prima di arrivare a situazioni critiche.

Diego Abatantuono1

Ha riflettuto sul perché avrebbe dovuto rovinarsi la vita, considerando le serate trascorse al Derby, circondato da amici interessanti, risate e la passione per le belle ragazze, ecco le sue precise parole: L’ho provata anch’io. Ma mi sono sempre fermato in anticipo, mai successo di arrivare sull’orlo del baratro. E poi stavo al Derby tutte le sere, con persone interessanti, le risate, le belle ragazze che erano la mia passione… perché diavolo dovevo rovinarmi?”.

La caduta e la rinascita di Diego Abatantuono

Gli anni ’80 hanno portato anche un notevole successo grazie ai primi film di Diego Abatantuono. Tuttavia, nonostante il successo iniziale, il suo percorso professionale ha subito una brusca frenata alla fine di quel decennio. Non solo ha dovuto affrontare un’improvvisa inversione della fortuna, ma ha anche sperimentato un declino finanziario a causa di persone del suo entourage che hanno sfruttato la sua fama per lucrare a sue spese.

diego abatantuono 2

Nonostante queste difficoltà, il futuro ha portato una rinascita per l’attore. Abatantuono è riuscito a riguadagnare popolarità e successo, diventando una figura di spicco nel genere delle commedie natalizie italiane, confermandosi come uno dei protagonisti dei cinepanettoni. Spiega Abatantuono in pochissime parole: “I primi film incassarono subito tantissimo e a quel punto avrei dovuto rallentare. Invece in due anni ne girai dodici. Persone che lavoravano con me mi rubarono dei soldi, e in più avevano spremuto quel mio personaggio”.

diego abatantuono 3

In sintesi, Diego Abatantuono ha vissuto alti e bassi durante gli anni ’80: da momenti di euforia dovuti al successo dei suoi primi film, fino a difficoltà finanziarie e sfruttamento da parte di persone intorno a lui. Nonostante tutto, è riuscito a risollevarsi e a conquistare di nuovo il favore del pubblico, diventando una figura di rilievo nel cinema italiano contemporaneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *