Vai al contenuto

Chat GPT – tutto ciò che sappiamo!

chat gpt

Chat GPT – Cosa è e a cosa serve?

Chat GPT (Chat Generative Pre-trained Transformer) altro non è che un’intelligenza artificiale, che sta spopolando per la molteplicità di funzioni che offre.

Realizzata da OPENAI (un’organizzazione di intelligenza artificiale) ha lo scopo di migliorare la modalità con cui interagiamo con le macchine, e di fornire un livello di conversazione al pari di quello umano.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Collegandosi al sito  chat.openai.com  è possibile registrarsi ed utilizzare con il proprio account una versione beta gratuita di questo chabot che alla base è legato ad un sofisticato modello di machine learning, ovvero una capacità di apprendimento automatico. Dietro ovviamente vi è anche il lavoro di diversi istruttori umani.

Chat GPT

Chat GPT – cosa si può fare?

Con Chat GPT si possono fare diverse cose, che sono per giunta facilitate dalla lingua in italiano dell’applicazione. Può essere utile nella traduzione linguistica, aiutando dunque a tradurre testi e facilitare la comunicazione tra individui di diverse culture, può rappresentare un sostegno per la scrittura creativa, fornendo nuovi spunti agli scrittori, ha lo scopo di migliorare l’interazione tra umano e assistente virtuale, rendendolo più in grado di rispondere alle richieste degli utenti.

Chat GPT inoltre è in grado di condurre sondaggi ed analizzare il sentiment di dati di testo, come quello presente nei post social nel tentativo di identificare modelli e tendenze.

Ancora, ha l’obiettivo di dare una mano maggiore al campo dell’istruzione: fornisce agli studenti esperienze di apprendimento interattive attraverso riassunti, domande e risposte, correzione grammaticale, traduzione di testi, creare tabelle, spiegare il codice Python, anche se (e forse per fortuna) pecca un pò nella matematica.

Insomma, Chat GPT può essere allo stesso tempo un copywriter, un istruttore, un ricercatore, divulgatore, ed altre decine di personalità.

Ovviamente anche grazie all’interazione che avranno gli utenti con questo nuovo bot, si cercherà di migliorarne le caratteristiche, in modo tale che Chat GPT possa cogliere sempre di più le varie sfumature del linguaggio umano e dei contesti in cui applicare una conversazione.

Non solo pregi ma anche difetti dunque, di un bot che per il successo che sta riscontrando, può essere considerato anche pericoloso se si pensa ai truffatori che cercano di proporre app simili, ma che in realtà nascondono contenuti ingannevoli che trafugano dati ed estorcono pagamenti. In ogni caso, se si proseguirà nello sviluppo, potrebbe anche rappresentazione un’innovazione tecnologica che in futuro ci sarà molto utile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *