Vai al contenuto

Ucraina a corto di truppe e munizioni. 120.000 morti, uccisa una donna civile da missili russi

ucraina a corto di truppe

Ucraina a corto di truppe

Il Washington Post rivela che Kiev è a corto di soldati e munizioni sembra quindi che si stia mettendo molto male per le forze ucraine. Intanto gli attacchi russi continuano, mettendo fine alle vite di civili innocenti. Da Ultimedalweb possiamo solo sperare che il conflitto finisca presto.

L’inchiesta del Washington Post

L’inchiesta del giornale è partita negli ultimi mesi e ha svelato quanto l’esercito ucraino abbia perso: si parla di 120.000 unità, in più si aggiunge un disperato bisogno di armi. Da un anno a questa parte il morale dei soldati è molto cupo, specialmente quelli in prima linea perciò sono in tanti gli alti funzionari ucraini che mettono in dubbio la strategia utilizzata al momento.

I malumori continuano anche per quanto riguarda la controffensiva ucraina che si sarebbe dovuta attuare in primavera e che al momento nessuno ritiene che sia a un buon punto. È difficile avere dati statistici certi, in quanto le perdite sono tenute segrete a tutti perciò si ipotizza la quota di 120.000 morti e feriti ma non è sicura al 100%.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Reclute inesperte e poche armi

L’inchiesta del Washington Post si è avvalsa di fonti interne occidentali e ucraine che hanno rivelato come l’esercito di Kiev abbia avuto un cambiamento radicale in seguito al reclutamento di soldati inesperti, chiamati per tamponare le perdite ma che hanno indebolito la forza militare. A ciò si unisce anche la carenza di munizioni, bombe da mortaio, proiettili di artiglieria, ciò rende l’attacco e la difesa molto più deboli. Sempre fonti interne stanno però parlando di un addestramento delle truppe per una controffensiva prossima e ciò potrebbe cambiare il quadro finale.

Le parole di Zelensky

Intanto il presidente ucraino Zelensky rivela che più di 170.000 km quadrati dell’Ucraina siano pericolosi a causa delle mine nemiche e di proiettili inesplosi. Nel suo abituale messaggio serale sul social Telegram, Zelensky si lancia anche verso una futura previsione riguardo la guerra scrivendo di “dover distruggere il nemico” e che la “guerra verrà decisa a Belogorivka, Maryinka, Avdiivka, Bakhmut, Vuhledar e Kamianka”. Approfittando dell’occasione per ringraziare tutti i soldati che difendono le loro posizioni e combattono per l’Ucraina e i loro fratelli.

Ultime notizie da Kiev

Intanto le ultime notizie provenienti da Kiev non sono rosee, è accaduto infatti alle 10:37 che dei missili russi abbiano colpito Kharkiv uccidendo una donna che si trovava a bordo di un’auto civile. I nemici russi continuano quindi a bombardare i civili e le strutture civili. Il morale continua a scendere, così come il pessimismo degli ucraini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *