Vai al contenuto

Uccide moglie e 2 figli e poi si fa arrestare, a Palermo triplice omicidio

Uccide moglie e 2 figli, la terza riesce a scappare

L’episodio che vi raccontiamo in questo post è davvero agghiacciante. Anche se vi raccontiamo, ahinoi, di episodi di violenza brutale, non accade spesso che un figlio uccida il proprio genitore, ma ancora accade più di rado che un genitore uccida i propri figli. Dopo avere dato loro la vita, gliela toglie? Con quale diritto? In questo caso, è ancora peggio, perché il presunto colpevole di una strage avvenuta a Palermo avrebbe commesso un femminicidio, uccidendo prima sua moglie e poi un parricidio, uccidendo i propri figli. In questo post vi raccontiamo tutto quello che si sa finora.

taglia la testa

Per approfondire:

Foggia, badante tenta di uccidere anziana 96enne e poi il suicidio

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Napoli, ex guardia giurata uccide la moglie, minaccia il vicino e si suicida

La dinamica dei fatti

Verso le ore 3 tra sabato 10 e domenica 11 di febbraio, un uomo di 54 anni ha ucciso ad Altavilla Milicia, piccolo centro dell’hinterland di Palermo, la moglie, Antonella Salamone, e i due figli, Emanuel, di 5 anni e Kevin, di 16. Un’altra figlia di 17 anni è riuscita a salvarsi. L’omicidio è avvenuto nella casa di famiglia in via via Regia trazzera marina di Granatelli e sarebbe stato efferato. La donna è stata bruciata e il suo corpo a pezzi è stato seppellito in un terreno vicino alla casa. Uno dei due figli è stato torturato e strangolato con le catene. Dopo avere sterminato la sua famiglia, l’uomo si sarebbe fatto arrestare.

Giovanni Barreca

Le indagini della polizia e la confessione dei crimini

L’uomo si chiama Giovanni Barreca ed è muratore. Il presunto assassino è un fanatico religioso e, secondo quanto ha raccontato la figlia 17enne che è riuscita a sfuggire al massacro, si sarebbe svegliato nel mezzo della notte urlando che aveva notato delle presenze demoniache nella casa. Dopo avere compiuto il massacro, avrebbe chiamato i carabinieri e si sarebbe fatto trovare nel vicino paese di Casteldaccia, dove è stato arrestato.

L’indagine è condotta dal reparto operativo dei carabinieri del comando provinciale di Palermo. Sul delitto indaga la Procura di Termini Imerese. Sul luogo del triplice omicidio sono arrivati anche gli investigatori del Ris, il Reparto investigazioni scientifiche, che hanno lavorato a lungo per raccogliere gli elementi che possano aiutare gli investigatori a ricostruire le modalità con cui sono stati commessi i crimini. Verifiche anche su possibili altre persone (si parla di una coppia) sospettate di aver aiutato o coperto l’assassino

Continua dopo gli annunci...
ambulanza

Il paese, costernato: sono stati annullati i festeggiamenti per il Carnevale

Il Comune di Altavilla Milicia ha deciso di annullare le feste per il Carnevale. Il sindaco ha dichiarato: “un’immane tragedia, consumata stanotte ad Altavilla, ha profondamente scosso la nostra Comunità, lasciandoci attoniti. Affidiamo al silenzio e alla preghiera il nostro sgomento. E, ovviamente, le manifestazioni di carnevale in programma per oggi sono state annullate”.

Autore

Ana nasce in Spagna, si laurea a 22 anni in Scienze Liguistiche e della Comunicazione. Dopo un'esperienza nel Regno Unito si trasferisce a Trieste, dove vive tuttora. Ha maturato esperienza come consulente aziendale e collaborato con diverse case editrici. Ha pubblicato cinque libri ed è copyrighter e Search Quality Rater.View Author posts

Lascia un commento