Vai al contenuto

Giampiero Mughini è davvero “vigliacco”? 82 anni di originalità

piero mughini

Giampiero Mughini, un uomo dalle tante sfaccettature

Oggi vi parliamo di un altro dei concorrenti del Grande Fratello. questa volta si tratta di Giampiero Mughini, che è entrato da VIP nella casa più spiata d’Italia il 16 ottobre. Non è la prima partecipazione del giornalista a un reality. Aveva già preso parte a Ballando con le Stelle nel 2022, con scarso successo. In quell’occasione il per niente fascinoso Mughini aveva dimostrato che l’arte di danzare non si trova tra le discipline che padroneggia. Ma nella Casa si è fatto notare fin da subito. E quando è uscito volontariamente, non ha provocato reazioni ostili tra i compagni di avventura.

Vediamo chi è questo intellettuale “occhialuto” e quello che è successo all’interno del Grande Fratello.

mughini 1

Mughini, un personaggio poliedrico e discusso

Giampiero Giovanni Mughini è un giornalista, scrittore e personaggio televisivo italiano, nato a Catania il 16 aprile del 1941 (ha 82 anni, il concorrente più longevo che sia mai entrato nella Casa). Ha iniziato la sua carriera nel giornalismo militando nella sinistra extraparlamentare, ma poi ha preso le distanze da quella corrente politica. Ha collaborato con vari quotidiani e riviste, come Il Manifesto, Lotta Continua, Reporter, Panorama e L’Espresso. Inoltre, Giampiero Mughini ha scritto numerosi libri, tra cui Compagni, addio, lettera aperta alla Sinistra, Gli anni della peggio gioventù, l’omicidio Calabresi e la tragedia di una generazione e Il calcio è una cosa seria.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

mughini

Per approfondire:

Grande Fratello 2023 edizione interessante: conosciamo tutti i concorrenti!

Grecia Colmenares, dalle telenovelas al Grande Fratello, la vita sul set della 60enne venezuelana

Giampiero Mughini e le sue partecipazioni in tivù

Mughini è noto anche per le sue partecipazioni a programmi televisivi, soprattutto di argomento sportivo. Ha debuttato in TV nel 1978 con il film Ecce bombo di Nanni Moretti, in cui interpretava un intellettuale. In seguito è stato ospite fisso di trasmissioni come L’appello del martedì, Controcampo e Tiki Taka, dove ha espresso le sue opinioni spesso controverse e provocatorie sul calcio e sulla società. È un tifoso della Juventus e ha sempre fatto sorridere la sua rivalità storica con il giornalista milanista Maurizio Mosca, scomparso nel 2010.

Giampiero Mughini in Ecce Bombo
Mughini in Ecce Bombo

Mughini nella Casa del Grande Fratello

Mughini all’interno del Grande Fratello si è presentato come una delle novità più discusse di questa edizione del reality show di Canale 5. Il giornalista e opinionista, noto per le sue battute e le sue provocazioni sul calcio e sulla politica, ha accettato la sfida di entrare nella casa più spiata d’Italia, per convivere con gli altri personaggi famosi e sconosciuti. Ha dichiarato di voler partecipare al Grande Fratello per divertirsi, per mettersi alla prova e per raccontare la sua vita e le sue esperienze.

Tuttavia, il suo ingresso non è stato privo di polemiche e di errori. Mughini, infatti, ha infranto il regolamento del programma, rivelando a Giuseppe Garibaldi i risultati della Juventus nel campionato di calcio. Questo ha scatenato le ire del conduttore Alfonso Signorini, che ha minacciato di squalificarlo o di sottoporlo a un televoto flash. Giampiero si è scusato per il suo scivolone, ma ha anche detto di non essere interessato al gioco delle strategie.

Mughini, inoltre, ha suscitato la curiosità e la simpatia dei telespettatori e dei suoi compagni di avventura, con i quali ha instaurato un rapporto cordiale e ironico. Tra i suoi amici nella casa c’era Jill Cooper (uscita lunedì), la personal trainer americana, e Mirko Brunetti, l’ex tentatore di Temptation Island. Mughini ha anche mostrato il suo lato più sensibile e umano, raccontando alcuni episodi della sua infanzia e della sua carriera

Un uomo vigliacco?

Il poliedrico intellettuale si è ritirato dal programma spontaneamente nella puntata di giovedì 16 novembre, dopo un mese di “osservazione forzata” dei suoi coinquilini. La motivazione fornita da Giampero è stata “al 25% per vigliaccheria, al 75% perché devo consegnare un libro entro fine anno, ho firmato un contratto”. Ma è mai possibile che le penali per la mancata consegna del libro siano più alte di quelle televisive? Oppure, lo stratega Mughini (non vigliacco!) si era imposto un massimo di 30 giorni di resistenza 24 h sotto i riflettori?

Quello che è sicuro è che non lo vedremo litigare con i concorrenti come fece l’ultima volta contro Vittorio Sgarbi al Maurizio Costanzo Show, definito da alcuni uno scontro di Tekken a sfondo RSA!

sgarbimughini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *