Vai al contenuto

Attentato contro Robert Fico, il primo ministro slovacco è ancora in condizioni critiche

Robert Fico

Attentato contro il Primo Ministro slovacco, Robert Fico

Il primo ministro slovacco, Robert Fico, ha subito un attentato, gravemente ferito è stato trasportato d’urgenza con elisoccorso in ospedale. Un uomo di 71 anni, ora agli arresti, ha colpito il premier con un’arma da fuoco, tre-quattro proiettili hanno colpito il petto e lo stomaco. Robert Fico è stato operato, le condizioni sono serie, e le prossime ore saranno cruciali.

Riunione importante sul nucleare e sul carbone nella città di Handlova

La sparatoria è avvenuta nella città di Handlova, al termine di una riunione di governo. Robert Fico si trovava all’esterno e stava salutando la folla quando i proiettili lo hanno raggiunto con precisione. L’aggressore è originario di Levice.

Handlova è un comune che si trova a duecento chilometri dalla capitale di Bratislava. Un incontro importante quello di oggi, perché il governo slovacco si era riunito per approvare la costruzione di una nuova centrale nucleare con una potenza fino a 1200 Megawatt. Il progetto è contestato, quando Robert Fico è uscito dalla riunione ha salutato le poche persone che lo attendevano. I giornalisti hanno intravisto uno striscione di protesta tra la folla ma non collegabile all’attentatore.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

L’incontro sul nucleare si è svolto in un centro culturale, hanno dialogato i membri del governo insieme ai rappresentanti dei governi locali e degli organi dell’amministrazione statale. Si è parlato anche di carbone, infatti, è stato aggiornato il Piano d’azione per la trasformazione della regione carbonifera di Hornà Nitra, oggi sono stati integrati nuovi dati.

Dall’estero, le reazioni sull’attentato contro Robert Fico

Hanno condannato l’attacco la presidente della Slovacchia, Zuzana Caputova e, dall’estero Viktor Orban e Von Der Leyen.

Sono rimasto profondamente scioccato dall’atroce attacco contro il mio amico, il primo ministro Robert Fico“. Queste le parole espresse da Orban suil social X, “preghiamo per la sua saluta e una pronta guarigione! Dio benedica lui e il suo Paese!“.

Condanno fermamente il vile attacco al primo ministro Robert Fico. Tali atti di violenza non trovano posto nella nostra società e minano la democrazia, il nostro bene comune più prezioso. I miei pensieri vanno al Primo Ministro Fico e alla sua famiglia“. Anche la presidente della Commissione europea ha utilizzato X per esprimere solidarietà al primo ministro. Stanno arrivando altre dichiarazioni di solidarietà.

Dall’Italia, ecco le parole di Giorgia Meloni. “Ho appreso con profondo sconcerto la notizia del vile attentato al Primo Ministro slovacco Robert Fico. Tutti i miei pensieri sono per lui, la sua famiglia e l’amico popolo slovacco. Anche a nome del Governo italiano desidero esprimere la più ferma condanna di ogni forma di violenza e attacco ai principi cardine della democrazia e delle libertà”.

L’attentatore di Robert Fico, bloccato dai passanti stessi e la zona evacuata

robert fico 1 1

Non abbiamo ancora informazioni sull’identità e movente dell’attentatore. L’uomo era nascosto tra la folla radunata davanti all’edificio, dopo lo sparo è stato fermato oltre che dalle forze di sicurezza anche da alcuni passanti. Sulla pagina Facebook del premier sono state pubblicate queste parole, testimoniano le reazioni del momento. “Oggi R. Fico è stato vittima di un attentato. Gli hanno sparato più volte ed è attualmente in pericolo di vita. È stato trasportato in elicottero a Banská Bystrica, perché il trasporto a Bratislava richiederebbe troppo tempo a causa della necessità di un intervento urgente. A decidere saranno le prossime ore”. Il governo slovacco ha poi reso noto che il Premier lottava tra la vita e la morte.

La corsa elettorale di Robert Fico, il messaggio di solidarietà da Zelensky

Robert Fico, l’ex premier filorusso, è stato rieletto guidando i socialdemocratici nazionalisti di sinistra in Slovacchia. La loro vittoria alle elezioni parlamentari è stata raggiunta promettendo anche la fine degli aiuti militari all’Ucraina e evidenziando posizioni filorusse. Toni che poi si sono smorzati per effetto dei 50 miliardi di euro di aiuti finanziari dell’Ue e anche per incontri e accordi territoriali intercorsi tra Robert Fico e il primo ministro ucraino Denys Shmyhal.

Anche Zelensky ha condannato l’attentato, ecco il suo messaggio su X. “L’attacco al primo ministro slovacco Robert Fico è spaventoso. Condanniamo fermamente questo atto di violenza contro il capo del governo del nostro Stato vicino e partner. Dovrebbe essere compiuto ogni sforzo per garantire che la violenza non diventi la norma in nessun Paese, forma o ambito”.