Vai al contenuto

Paluani, la trans aggredita, Annunziata tra i protagonisti delle nostre 7 pillole di venerdì

Fallita la Paluani, azienda storica di colombe, pandori e panettoni

Purtroppo, la storia della notissima industria dolciaria Paluani, con sede a Dossobuono, finisce con la parola fallimento. Il tribunale di Verona non ha accettato una proposta di concordato preventivo dell’azienda e ha dichiarato il fallimento della società fondata nel 1921, celebre per la produzione di pandori, panettoni e colombe pasquali. La famiglia Campedelli ha dovuto prendere atto che i numeri dell’azienda non consentivano di tenere aperta la società senza peggiorare la situazione dei crediti in sofferenza.

Negli anni la società si è scontrata con diversi problemi finanziari e nel 2022 è riuscita a cedere le sue attività alla Sperlari, del gruppo tedesco Katjes International, per un valore di 7,6 milioni di euro nell’asta organizzata dal tribunale. Ora è arrivata la parola FINE.

image 530

Bruna, la trans presa a manganellate a Milano: “Non davo fastidio ai bambini: trattata come un cane”

La Trans senza viso e senza età diventata celebre ieri grazie al video virale che mostrava la sua aggressione da parte di alcuni agenti della polizia a Milano, si chiama Bruna. Ha parlato ai cronisti sulla nota vicenda e ha chiarito alcuni punti: Anzitutto, ha tenuto a sottolineare che nella zona che frequenta lei non ci sono bambini: “Non mi sono spogliata e non ho dato fastidio a nessun bambino. Là non c’erano bambini”. Poi ha chiarito il motivo del chiasso che ha attirato i passanti: “Ero agitata, è vero. Stavo litigando con cinque peruviani ubriachi che mi stavano insultando”.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

La donna trans ha dichiarato di stare bene anche se ieri ha avuto molto mal di testa e bruciore agli occhi. Sulle braccia la donna ha segni di graffi che, giura, sarebbero stati provocati dai rami dell’aiuola vicino alla Bocconi in cui ha cercato di nascondersi dopo essere scappata dall’auto della polizia. Brna ha ammesso che la sera prima “avevo bevuto un po’ e fumato uno spinello.

Per approfondire:

Trans arrestata a Milano, la forza dei più deboli, 4 contro 1

I transgender, un bacino da 400 mila voti

Le dimissioni di Lucia Annunziata

Il caso di Lucia Annunziata ha destato clamore. La giornalista si è dimessa dalla Rai (dimissioni irrevocabili) dopo appena pochi giorni dal commiato del suo collega Fabio Fazio. La veterana della tv di Stato è stata presidente e direttrice del Tg3 e negli ultimi 15 anni ha condotto In mezz’ora e poi Mezz’ora in più, un programma dibattito molto noto per i faccia a faccia tesi e a volte un pò “sopra le righe“. Nella lettera in cui annuncia le “dimissioni irrevocabili“, Annunziata scrive di “non condividere nulla dell’attuale governo e in particolare le modalità di intervento sulla Rai”. Arrivederci, Lucia!

image 531

Per approfondire:

Fazio e l’addio alla Rai, 7 memorabili interviste a “Che tempo che fa”

Henry Kissinger, ex segretario di Stato americano ha compiuto 100 anni

L’ex segretario di Stato americano per i presidenti Richard Nixon e Gerald Ford tra 1969 e 1977 e Nobel per la Pace, Henry Kissinger, ha compiuto 100 anni. Con grande lucidità ha voluto spegnere le candeline senza smentirsi. Nato a Fürth, in Baviera nel 1923 come Heinz Kissinger (famiglia di origine ebraica) cambierà il suo nome in Henry una volta giunto negli stati Uniti. Oriana Fallaci gli fece un’intervista mitica nel 1972. Proponiamo un estratto che identifica il personaggio:

No, non credo proprio di essere pacifista. Anche se rispetto i pacifisti genuini, non sono d’accordo con nessun pacifista e in particolare coi pacifisti a metà. I soli pacifisti con cui accetto di parlare sono coloro che sopportano fino in fondo le conseguenze della non violenza. Ma anche con loro ci parlo volentieri solo per dirgli che saranno schiacciati dalla volontà dei più forti e che il loro pacifismo può portarli soltanto a orribili sofferenze“.

image 532

Allarme listeria su alcuni prodotti (gorgonzola e pancetta)

Il ministero della salute ha pubblicato un avviso di richiamo di alcuni prodotti venduti dai supermercati della catena MD per un possibile rischio microbiologico dovuto alla possibile presenza del batterio Listeria monocytogenes.

Il richiamo riguarda il marchio prodotto dall’azienda Igor Srl, a Cameri,in provincia di Novara.   I prodotti in questione sono il Gorgonzola dop venduto a marchio “Dolce lettere dall’Italia” con numero di lotto 10427001, il Gorgonzola dop “Dolce lettere dall’Italia” con numero di lotto 10427002 e il Gorgonzola dop “Dolce malga paradiso” con numero di lotto 10427001.

Inoltre, un richiamo è stato fatto anche su un lotto di pancetta tesa salata, arrostita e pancetta all’asse prodotto dal Salumificio Bonalumi, prodotto il 27 marzo 2023 in uno stabilimento a Mozzo, in provincia di Bergamo.

Un altro richiamo per rischio chimico è stato fatto a diversi prodotti di caffè del marchio Filicori Zecchini, in concreto alla tipologia “Arabica”

I consumatori che avessero già acquistato i prodotti interessati dai richiami sono invitati a restituirli al punto vendita.

Neuralink di Elon Musk potrà procedere con i test degli impianti cerebrali sugli umani

La start-up di Elon Musk, Neuralink, ha affermato che l’autorizzazione della Food and Drug Administration per il suo primo studio clinico sull’uomo è “un primo passo importante” per la sua tecnologia, che ha lo scopo di consentire ai cervelli di interfacciarsi direttamente con i computer. “Un giorno la nostra tecnologia potrà aiutare molte persone“, ha spiegato l’azienda californiana sul proprio account Twitter, aggiungendo che “le assunzioni per le sperimentazioni cliniche non sono ancora aperte

Continua dopo gli annunci...

La febbre di Papa Francesco che ha fatto annullare le udienze oggi

A comunicare l’indisposizione di Papa Francesco è la sala stampa vaticana, sottolineando che “non erano previsti incontri con gruppi” . Il Pontefice prevede comunque di proseguire i propri impegni nei prossimi giorni, già a partire dalla messa di Pentecoste domenica 28/05. Inoltre, per lunedì è stata confermata un’udienza al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per la consegna del premio Paolo VI.

image 533
Autore

Ana nasce in Spagna, si laurea a 22 anni in Scienze Liguistiche e della Comunicazione. Dopo un'esperienza nel Regno Unito si trasferisce a Trieste, dove vive tuttora. Ha maturato esperienza come consulente aziendale e collaborato con diverse case editrici. Ha pubblicato cinque libri ed è copyrighter e Search Quality Rater.View Author posts

Lascia un commento