Vai al contenuto

Mondiali basket, Italia batte Serbia 78-76 e son lacrime… di gioia!

mondiali basket

Mondiali basket, una strada in salita che dà i propri frutti

I mondiali di basket 2023 sono la 19ª edizione del campionato mondiale di pallacanestro maschile organizzato dalla FIBA. Si svolgono dal 25 agosto al 10 settembre 2023 in tre paesi asiatici: Filippine, Giappone e Indonesia. Le 32 squadre partecipanti sono state divise in otto gironi da quattro, con le prime due di ogni girone che si qualificano per la seconda fase a gironi, dove si formano quattro gironi da quattro. Le prime due di ogni girone della seconda fase accedono ai quarti di finale, da cui inizia la fase ad eliminazione diretta fino alla finale.

L’Italia, nel gruppo A, batte la Serbia

L’Italia è stata sorteggiata nel gruppo A e ha giocato a Manila, nelle Filippine, contro le Filippine, l’Angola e la Repubblica Dominicana. Gli azzurri hanno vinto due partite su tre, perdendo solo contro la Repubblica Dominicana, e si sono qualificati per la seconda fase a gironi. Qui dovevano affrontare le prime due classificate del girone B: la Serbia e il Porto Rico. Ieri, venerdì 1° settembre, l’Italia ha battuto la Serbia in una partita storica, con 30 punti di Simone Fontecchio e il capitano Gigi Datome, che ha raggiunto le 200 presenze in nazionale.

image 13

Gigi Datome

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Per approfondire:

SuperBowl 2023 – tutte le innovazioni tecnologiche in campo

Effetto placebo e sport: un connubio inaspettato

Italia contro Porto Rico per passare ai quarti

Ora gli azzurri si giocano il passaggio ai quarti di finale contro Porto Rico, in uno scontro diretto decisivo. L’appuntamento è per domani, 3 di settembre, alle 10:00 ora italiana. La partita sarà trasmessa in diretta su Rai Sport e in streaming su Rai Play. Gli Azzurri affronteranno all’Araneta Coliseum di Manila (Filippine) una squadra tosta, in un match da “dentro o fuori” per la seconda fase: chi vince infatti passa ai quarti di finale; chi perde saluta la competizione iridata.

Datome e compagni si troveranno di fronte una squadra agguerrita con le stesse motivazioni degli Azzurri: la vittoria vale il pass per i quarti finale, che i portoricani mancano dal 2002. I caraibici si sono aggiudicati il ‘derby’ contro la Repubblica Dominicana per 97-102, con una prova di forza schiacciante nel quarto conclusivo. Il Porto Rico aveva completato la prima fase del Mondiale con due vittorie ed un ko.

L’Italia ha vinto contro il Porto Rico in estate

L’Italia ha già sconfitto i portoricani in amichevole quest’estate (98-65) nella serata di Ravenna dedicata a Gigi Datome il 13 agosto: ora però è cambiato tutto, perché la sfida di domani mette in palio molto di più. Gli Azzurri ci credono e sognano un’altra impresa dopo quella di ieri contro la Serbia per centrare il quarto di finale dove potrebbero beccare una tra gli Stati Uniti e la Lituania.

Lacrime di gioia per il C.T., Gianmarco Pozzecco

Il Commissario Tecnico, Gianmarco Pozzecco, ha elogiato così i suoi ragazzi al termine della dura partita contro la Serbia, attraverso il sito della FIP: “Sono orgoglioso di questi ragazzi. Non mollano mai e insieme ci hanno regalato un’altra serata indimenticabile. Non è stato semplice perché la Serbia è un top team e il loro basket è sempre di alto livello. Lo dico spesso e lo ripeto, questo gruppo è incredibile”. 

Il ct azzurro è parso visibilmente provato dopo la faticosissima vittoria: “Secondo me ognuno di noi ha la possibilità di scegliere cosa vuole essere nella vita e come arrivarci e che importanza dare ai rapporti umani. Sono un uomo clamorosamente fortunato perché mi fido di questi ragazzi incredibili, incluso il presidente Petrucci. E’ una cosa per me facilissima riuscire a farlo. Quando penso di dover fare determinate scelte le faccio e non mi pento fino a quando non manco di rispetto ai miei giocatori“.

image 14

Gianmarco Pozzecco

L’Italia potrebbe anche ambire a chiudere il girone I da prima in classifica qualora anche la Serbia batta la Repubblica Dominicana: in caso di arrivo a pari punti si considereranno gli scontri diretti, a favore quindi della Nazionale tricolore per via dell’impresa di ieri contro la Serbia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *