Vai al contenuto

Marsiglia, crolla condominio di 4 piani. Incendio aggrava situazione

Marsiglia, sospetta esplosione di gas dopo la mezzanotte

A Marsiglia, seconda città della Francia, poco dopo la mezzanotte di sabato 8 di aprile, è crollato un edificio di quattro piani in una via centrale. I fatti sono accaduti in Rue de Tivoli, nel quinto arrondissement. La palazzina interessata dal crollo si trovava al numero 17. Cedendo, l’immobile ha fatto crollare parzialmente anche le due palazzine ai numeri 15 e 19. I testimoni parlano di “una forte esplosione“. Sul posto si trovano ancora le squadre dei soccorritori, accorse numerose.

Divampa un incendio che ostacola i soccorsi

A rendere difficili le operazioni dei vigili del fuoco un incendio che è divampato sotto le macerie del numero 17 dopo il crollo. A confermarlo nella notte Benoit Payan, sindaco della città francese. Il primo cittadino marsigliese ha comunicato l’accaduto e tiene informata la stampa. “Attualmente c’è un incendio tra le macerie del 17, questo incendio ci impedisce di mandare i cani e le squadre alla ricerca delle possibili vittime che sarebbero sotto le macerie“.  

I soccorsi difficili

Il viceammiraglio dei vigili del fuoco, Lionel Matthew ha confermato che ci sono circa cento uomini sul luogo del crollo, la priorità è spegnere l’incendio e sgombrare le macerie per trovare persone che potrebbero rimanere intrappolate. Finora i vigili del fuoco non hanno potuto effettuare una stima delle persone coinvolte, anche se si sa che ci sono almeno 6 feriti. In tutto, 33 persone sono rimaste coinvolte fino a questo momento. Ma il sindaco ha detto che “Dobbiamo prepararci ad avere vittime in questa immane tragedia

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

La polizia ha transennato le strade intorno alla palazzina crollata. Il dispositivo di sicurezza ha isolato una zona molto vasta, considerato il potenziale pericolo di crollo di altri edifici. Il lavoro è impegnativo perché l’edificio si è piegato su sè stesso e le macerie hanno invaso la strada. Un appello è stato fatto ai francesi da parte delle autorità: “evitate la zona

Le reazioni delle Autorità

Presente sul posto il sindaco Benoit Payan e il prefetto regionale Christophe Mirmand, che si sono recati al posto di comando allestito nella zona dopo il crollo. Il sindaco ha ringraziato pubblicamente le forze dell’ordine, mentre il prefetto ha dichiarato che l’esplosione potrebbe essere avvenuta a causa di una fuga di gas.

Il ministro dell’Interno francese, Gerald Darmanin si recherà in mattinata a Marsiglia, secondo quanto indicato dal suo ufficio in una nota. Il ministro sarebbe atteso intorno alle 10:45 in via Rue de Tivoli.

Per approfondire sui danni provocati dalle fughe di gas e dagli incendi ad altre strutture abitative in diverse occasioni recenti potete leggere:

Roma, incendio in Via Ostiense, pista anarchica

Incendio a Sesto Fiorentino, due morti

Kenya, un devastante incendio distrugge il resort italiano Barracuda, due italiane ricoverate

Continua dopo gli annunci...

Genova, 96 sfollati nella notte, incendio vastissimo in zona Bisagno

Autore

Ana nasce in Spagna, si laurea a 22 anni in Scienze Liguistiche e della Comunicazione. Dopo un'esperienza nel Regno Unito si trasferisce a Trieste, dove vive tuttora. Ha maturato esperienza come consulente aziendale e collaborato con diverse case editrici. Ha pubblicato cinque libri ed è copyrighter e Search Quality Rater.View Author posts

Lascia un commento