Vai al contenuto

Le Seychelles, 107 mila abitanti in capo alle donne

seychelles

Le Seychelles, una società matriarcale

Se andate alle Seychelles, probabilmente lo fate perché cercate il sole, il mare e le spiagge di un paradiso tropicale. E fate bene. Tuttavia, le Seychelles non sono solo questo. Sono un arcipelago complesso, colorato, di grandi tradizioni, ma anche di grandi sorprese: la prima è che, nonostante la posizione (Oceano Indiano, Africa) la sua società è fondamentalmente matriarcale.

image 42

Per approfondire:

Incentivi “under 36” e “donne svantaggiate” autorizzati dalla Commissione Europea

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Cambiamento climatico, 5 scienziate che cambieranno il Pianeta

Le donne “di peso” e i numeri che parlano da soli

Alcune donne che ricoprono ruoli importanti, dichiarano apertamente che le donne nella società delle isole ricoprono ruoli più importanti di quelli degli uomini. Vediamo quali.

Sherin Francis, Segretaria del Turismo delle Seychelles: “il 50% delle donne guadagna più degli uomini”

Sherin fornisce questi numeri ufficiali: “Nel nostro Paese più del 50% dei redditi fa capo alle donne, e in oltre il 50% delle coppie la donna guadagna più dell’uomo. Le statistiche ufficiali dicono che le ragazze vanno meglio a scuola e accedono più facilmente all’università, dove ottengono risultati migliori rispetto ai loro coetanei maschi. E in seguito hanno più successo nella creazione delle aziende”. In base alla legge seychellese viene definito capofamiglia chi dei due guadagna di più. Nessun problema! L’uomo lo accetta

image 41

Shella Mohideen, capo di gabinetto della Presidenza del Consiglio: “bisognerebbe introdurre dei corsi di ‘re-empowerment’ dei giovani maschi”

Shella ritiene che la reazione maschile al matriarcato sia un problema da affrontare: “Il cambiamento è stato troppo veloce e ha disorientato gli uomini. Nella mia vita professionale ho fatto l’insegnante e ho notato ni ragazzi un deficit di autostima quando vengono surclassati dalle compagne. Sarebbe necessario introdurre nei programmi nazionali di studio iniziative di re-empowerment dei giovani maschi, per insegnare loro a credere in se stessi e spiegare che fra donne e uomini si può crescere insieme e ci può essere complementarità”. 

image 43

Shella Mohideen

Un arcipelago matriarcale ed ecologista

La gente comune risponde alle interviste fornendo un quadro completamente in sintonia con quello espresso dalle donne qualificate che si sono espresse in qualità di rappresentanti istituzionali. Secondo le donne comuni la donna tenderebbe ad avere il controllo della famiglia, economico e di gestione; la figura del marito e del padre è evanescente, e spesso manca; inoltre, le donne tendono a federarsi in gruppi di amiche o consanguinee per condividere la cura dei figli e dei nipoti, in alternativa alla famiglia tradizionale.

L’arcipelago matriarcale è anche ecologista. Le Seychelles sono tra le isole che rischiano di essere sommerse dallo scioglimento delle calotte polari, dovuto al riscaldamento globale. Con appena 107 mila abitanti e con una percentuale infima di Pil mondiale non possono influire granché sul contenimento delle emissioni planetarie di anidride carbonica, ma ci provano, e in più tutelano a terra e in mare l’ambiente da cui dipende anche la loro attrattiva turistica. 

Considerata l’importanza delle Seychelles dal punto di vista naturalistico, non hanno dovuto fare grandi sforzi per adeguarsi all’attuale voga ecologica: sono state il primo Paese del mondo a includere nella propria Costituzione il principio della conservazione ambientale e al momento il 43% del loro territorio è Riserva Naturale o Parco Nazionale. 

Una donna esemplare, comune ed eco-femminista

Volendo identificare una donna simbolo dell’eco-femminismo seychellese si può parlare di Madame George che gestisce il Giardino delle Spezie (Jardin du Roi) sull’isola di Mahé, che si sviluppa su uno scenario eccezionale. Si coltivano spezie alimentari, mediche o cosmetiche. Madame George ha ereditato l’attività da una sua zia. Sarebbe la quinta generazione di una discendenza franco-anglo-seychellese. E sulle donne delle Seychelles dice: “Sono bravissime ad avviare nuove attività economiche”. 

image 44

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *