Vai al contenuto

Kenneth Smith, esecuzione avvenuta tra tante proteste e richieste di sospensione

Kenneth Smith giustiziato
Prima esecuzione capitale con maschera di azoto: cosa sta succedendo negli Stati Uniti? (Foto: pixabay)

Kenneth Smith è morto: fino all’ultimo momento si è sperato nella sospensione dell’esecuzione

Ieri abbiamo parlato del caso Kenneth Smith e oggi è successo quello che tutto il mondo si aspettava. Fino all’ultimo minuto si è sperato nella sospensione della condanna a morte, perché il detenuto in questione avrebbe subito l’applicazione dell’inalazione di azoto con mascherina. L’Alabama tra proteste, anche di Unione Europea, Onu e Amnesty International, è stato il primo stato al mondo a sperimentare un tipo di esecuzione mai utilizzata prima e le incognite erano tante, sia per il detenuto ma anche per la sicurezza degli esecutori. Le ultime parole di Kenneth Smith: “Stasera l’Alabama fa sì che l’umanità faccia un passo indietro. … Me ne vado con amore, pace e luce“.

Kenneth Smith

L’ultima cena di Kenneth Smith e l’esecuzione avvenuta

Come raccontato da Foxnews, è stato servito l’ultimo pasto poche ore prima dell’esecuzione. I funzionari penitenziari Kenneth Smith ha mangiato: bistecca con salsa, patatine e uova. La colazione invece è stata composta da due biscotti, uova, gelatina d’uva, salsa di mele e succo d’arancia, presso il William C. Holman Correctional Facility di Atmore.

In conferenza stampa, il commissario del Dipartimento penitenziario dell’Alabama John Q. Hamm ha dichiarato che l’esecuzione è iniziata alle 19.53, la maschera di azoto è stata tenuta per cinque minuti, il detenuto è stato dichiarato morto alle 20.25. Secondo alcuni testimoni la privazione di ossigeno potrebbe aver causato delle leggerissime convulsioni o tremore sul lettino.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

L’inalazione di azoto porta rapidamente alla perdita di coscienza e poi alla morte per mancanza di ossigeno in dieci minuti, questa la spiegazione tecnica ufficiale dello Stato di Alabama e anche del tribunale. Non solo, mercoledì la Corte Suprema ha stabilito che l’Alabama rientra nei suoi diritti costituzionali di eseguire l’esecuzione, il giorno dopo ha consentito l’esecuzione. E intanto, il governatore dell’Alabama, Kay Ivey, dopo aver confermato di non voler concedere la clemenza ha dichiarato “l’esecuzione è stata legalmente effettuata mediante ipossia di azoto, il metodo precedentemente richiesto dal signor Smith come alternativa all’iniezione letale, finalmente Finalmente il signor Smith ha ottenuto ciò che aveva chiesto e questo caso può finalmente essere messo a tacere” (CBS News)

Condanna a morte con mascherina di azoto, può essere scelta in alternativa all’iniezione letale

Esperti medici avevano anche precisato nei giorni scorsi dei rischi, anche con un’esecuzione controllata. Possono iniziare convulsioni, lo stato vegetativo al posto della morte e poi il rischio intestinale unito alle possibili convulsioni che porta al soffocamento con il vomito. Per ora, la prima esecuzione con questo metodo non ha portato a queste conseguenze ma quella mezz’ora se analizzata attentamente può fornire molte informazioni su questa prima e nuova esecuzione descritta ancora, a morte avvenuta, disumana.

Il governatore dell’Alabama, così come il tribunale che ha deciso di non sospendere la condanna nonostante diverse richieste, ha dovuto rispondere sul grado di sicurezza per l’applicazione della maschera di azoto. Questo perché famigliari e guida spirituale di Kenneth hanno chiesto spiegazioni dopo una visita nella sala dove sarebbe stata eseguita la condanna. L’attesa di un tipo di esecuzione mai utilizzata prima è stata definita al limite della tortura.

Gli avvocati di Kenneth hanno portato nelle loro richieste la definizione di pena dal trattamento inumano e di sofferenza. C’è un altro aspetto inquietante di questo caso, l’applicazione dell’inalazione controllata di azoto è stata definita secondaria. Cioè, è stata applicata perché la prima esecuzione del 2022 non è andata a buon fine per motivi tecnici. Kenneth sarebbe morto con iniezione letale, non è andata a buon fine e la realtà odierna delle esecuzioni è che mancano i farmaci per eseguirle.

Continua dopo gli annunci...

E’ una nuova pagina nel sistema giudiziario statunitense ma anche nella storia della pena di morte

L’utilizzo del nitrogen gas quindi entra nel sistema di condanne negli Stati Uniti e potrebbero esserci futuri casi. Davanti al palazzo di giustizia, tra i protestanti sono comparse due persone con un cartello: stop experimental executions! E anche Death Row il mental torture, il braccio della morte è tortura mentale, trattamento di sofferenza e disumano. Sono altri cartelli comparsi. L’Alabama è tra gli stati americani con il più alto numero di condannati nel braccio della morte.

Autore

Mi chiamo Iole Di Cristofalo e mi piace scrivere, svolgo come lavoro quella del web content editor, ho aggiornato le mie competenze imparando a creare video e grafiche online. In rete mi occupo di attualità, cronaca, scienze, ambiente e cultura, fotografia e video. Ultimi corsi professionali seguiti: comunicazione multimediale, web copywriting, scrittura d'impresa.View Author posts

Lascia un commento