Vai al contenuto

Jack Teixeira, chi è la “talpa” che a 21 anni ha sfidato il Pentagono?

Jack Teixeira

Jack Teixeira, chi è la “talpa”?

La “talpa” che ha sfidato il Pentagono si chiama Jack Teixeira e ora rischia molti anni di carcere. Ma, prima di darvi tutte le informazioni che riguardano questo giovanotto di 21 anni, da Ultimedalweb vorremmo percorrere insieme a voi le tappe di questo “thriller” a sfondo spionistico che ha mandato in tilt il sistema di sicurezza dello Stato americano. Persino Joe Biden ieri ne parlava dall’Irlanda dove sta concludendo la sua missione di pace.

Cosa ha fatto Jack Teixeira per indispettire le più alte cariche dello Stato?

Jack Teixeira, secondo l’accusa, avrebbe fatto trapelare online alcuni documenti top secret del Pentagono. I documenti erano stati diffusi tramite la piattaforma Discord. Discord è una piattaforma statunitense di VoIP, messaggistica istantanea e distribuzione digitale progettata per la comunicazione tra comunità di videogiocatori. I documenti segreti trafugati sono infatti apparsi su due diversi server di Discord: uno legato agli appassionati del videogioco Minecraft, l’altro ai fan del youtuber britannico di origini filippine WowMao (nome di fantasia).

Il portavoce del Pentagono ha definito le azioni di Teixeira un “atto criminale deliberato“, mentre per il ministro della Giustizia l’accusa rientra nell’Espionage Act, che punisce con una condanna sino a 10 anni per ogni capo di imputazione 

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Il Presidente Joe Biden si era detto molto più preoccupato per il fatto che notizie di carattere riservato fossero trapelate banalmente più che per la rilevanza delle stesse. Ma chi è questo ragazzo che ha beffato gli 007 americani?

Il Profilo della Talpa Jack Teixeira

Il giovane americano è membro della 102°  divisione ’intelligence della Guardia nazionale aerea del Massachusetts ed è legato al gruppo online Thug Shaker Central, dove per primo sono comparsi i documenti. Nel gruppo si ritrovano tra 20 e 30 persone, in genere maschi bianchi giovani e adolescenti, uniti dalla passione per armi, videogiochi, cose militari e meme razzisti. Secondo i compagni di Teixeira, avrebbe diffuso i documenti solo per impressionare gli altri.

Prima del suo arresto stava lavorando di notte alla base militare di Cape Cod. Il ragazzo è un giovane riservista che lavora part time e che non dovrebbe avere l’autorizzazione a entrare nelle aree dove vengono tenuti i documenti classificati. Le aree Scif (Sensitive compartmented information facility) sono riservate e per entrarci bisogna avere il nulla osta e seguire procedure specifiche di accesso.

Jack Teixeira abita nel piccolo centro di North Dighton, in Massachusetts, con i suoi genitori. Guida un pickup rosso e non ha mai avuto problemi con la giustizia prima d’ora. Ma adesso dovrà affrontare un duro processo forse per un gioco che gli è sfuggito di mano.

L’attività investigativa

Nelle ultime giornate, da quando è comparsa la notizia della fuga di dati riservati, alcuni compagni di chat di Teixeira lo hanno identificato come la “talpa” ricercata. Così, è stato reso noto il suo soprannome, che era “OG” (Original Gangster). Il vero nome del 21enne non è stato rilasciato perché i colleghi lo ammiravano e non volevano creargli problemi. Tuttavia, gli investigatori sono risaliti alla vera identità del ragazzo sul suo profilo su “Steam, un sito che consente di acquistare videogame. Il bravissimo informatico aveva tracurato qualche dettaglio. Sulle foto si vedevano alcuni particolari della sua casa di Dighton. Agli investigatori è bastato un banale confronto con altre fotografie presenti sulla rete per risalire a lui.

L’arresto di Jack Teixeira

Il 21enne, vestito con calzoncini corti e t-shirt verde militare è stato costretto a consegnarsi fuori della sua casa in Massachusetts avanzando con la mani sulla nuca, mentre alcuni agenti armati gli puntavano le armi addosso protetti da un blindato. In questo video vi mostriamo l’arresto del 21enne nella sua casa di Massachussets. Oggi Teixeira sarà presente a Boston per confermare la sua incriminazione.

Non è l’unico caso d’incriminazione seguito da milioni di persone di cui vi abbiamo parlato nelle ultime settimane. Ricordate Donald Trump? Ora il 21enne di provincia rischia di togliere il protagonismo al Tycoon. Vi terremo informati.

Per approfondire:

Donald Trump incriminato, oltre 30 capi d’accusa contro di lui

Incriminazione Donald Trump, chi è Karen McDougal, inserita nei 34 capi d’imputazione?

Donald Trump in Tribunale davanti al giudice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *