Vai al contenuto

Incidente d’auto per i genitori di Cucchi: travolti da un pirata della strada

carabinieri gefb6b5371 1280

Grave incidente per i genitori di Stefano Cucchi. Sono stati investiti da un’altra vettura che li ha travolti mentre viaggiavano a bordo della loro auto.

I genitori di Stefano ed Ilaria Cucchi sono stati trasportati in ospedale, grazie all’aiuto tempestivo di una persona che viaggiava sulla vettura dietro la loro e ha assistito all’incidente. La persona alla guida della vettura responsabile dell’incidente, invece, non si è fermata a prestare i soccorsi. Con loro viaggiavano anche altre due persone.

L’appello di Ilaria Cucchi sui social

La figlia Ilaria, sorella di Stefano, ha così lanciato un appello: “Chiunque potesse aver visto qualcosa., si faccia avanti, non è giusto che la faccia franca”.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Le dinamiche dell’incidente

Ieri mattina, venerdì 13 maggio, i genitori di Stefano erano in viaggio sull’autostrada Roma Civitavecchia, a bordo della loro vettura, che è stata speronata, andando “in testa coda”, come ha riferito Ilaria. L’incidente è avvenuto ad altezza Monte Romano.

“Sono esplosi tutti i vetri dei finestrini. Sono finiti tutti in ospedale” ha precisato .

Rita Calore e Giovanni Cucchi sono stati trasportati all’ospedale di Civitavecchia, dove si trovano ricoverati.

La mamma di Stefano e Ilaria, attualmente ricoverata, ha riportato una frattura alla clavicola e a quattro costole. Il papà, invece, una contusione al ginocchio. Ignote, almeno al momento, le condizioni dei due accompagnatori.

“Il conducente del veicolo è scappato. La polizia stradale sta indagando” ha ribadito ancora Ilaria Cucchi nel post pubblicato sulla pagina Facebook.

Ora la famiglia Cucchi vuole giustizia per questo altro traumatico incidente, e intende risalire all’autore del fatto.

La famiglia Cucchi sembra non poter trovare pace: solo lo scorso aprile si era chiusa la lunga battaglia sul caso di Stefano, dopo anni di battaglie, e la Cassazione aveva condannato a 12 anni i due carabinieri responsabili della morte del giovane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *