Vai al contenuto

Nuova scoperta: il diabete di tipo 2 scompare se dimagrisci

Ebbene sì, un peso corporeo sotto controllo e sano può essere il punto di svolta per coloro che soffrono di diabete di tipo 2. Questo è il risultato di un’importante ricerca scientifica.

diabete

Addio al diabete di tipo 2?

La remissione del diabete di tipo 2 può essere ottenuta attraverso la perdita di peso e l’adozione di uno stile di vita salutare, con effetti positivi significativi sulla riduzione dei rischi di malattie cardiovascolari e renali. Questa interessante scoperta è emersa da uno studio condotto dalla School of Population Health presso la Royal College of Surgeons in Ireland University of Medicine and Health Sciences, pubblicato sulla rivista Diabetologia e promosso dall’Associazione europea per lo studio del diabete (EASD).

Lo studio effettuato e i risultati

Il team di ricerca, guidato dallo scienziato Edward Gregg, ha analizzato dati provenienti dall’indagine Look AHEAD, che ha coinvolto 5145 adulti di età compresa tra 45 e 76 anni affetti da sovrappeso o obesità e diabete di tipo 2. I risultati dell’analisi hanno rivelato che coloro che hanno sperimentato la remissione del diabete hanno presentato un tasso del 40% inferiore di malattie cardiovascolari e un rischio del 33% in meno di sviluppare malattia renale cronica.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

grasso

In precedenza, si era a conoscenza che un miglioramento nell’alimentazione poteva portare a un’inversione del diabete, ma questo studio è il primo a considerare gli impatti positivi sulla salute cardiovascolare e renale dei pazienti. L’analisi osservativa condotta dal gruppo di ricerca ha classificato i partecipanti in base allo stato di remissione della malattia, evidenziando un’associazione significativa tra la remissione del diabete, la perdita di peso e una diminuzione dei rischi cardiovascolari e renali.

Il campione di partecipanti, composto principalmente da donne (58%), con un’età media di 59 anni e un indice di massa corporea medio di 35,8, è stato seguito per un periodo di 12 anni. I risultati hanno dimostrato che coloro che hanno raggiunto la remissione del diabete attraverso un miglioramento dello stile di vita hanno avuto un rischio del 33% inferiore di problemi renali e un 40% in meno di complicazioni cardiovascolari, come accennato prima.

bilancia

Ulteriori novità riportate dagli studi

È interessante notare che la remissione a lungo termine del diabete di tipo 2 è stata associata a una maggiore riduzione del rischio. Tuttavia, i ricercatori hanno anche evidenziato la sfida di mantenere il peso corporeo sotto controllo nel tempo, con solo il 3% dei partecipanti che ha mantenuto la remissione dopo otto anni.

Continua dopo gli annunci...
addome grosso

Nonostante le difficoltà nel mantenere i risultati a lungo termine, i ricercatori sottolineano che la remissione è comunque associata a benefici significativi per la salute, con riduzioni sostanziali dei rischi cardiovascolari e renali. I miglioramenti post-basali nel peso, nella forma fisica e nei livelli ematici di colesterolo e trigliceridi sono stati identificati come possibili spiegazioni per le associazioni positive osservate nel lavoro di ricerca di Gregg e del suo team.

Autore

Copywriter per passione dal 2014, amo l'arte in tutte le sue forme e potrei perdermi nei corridoi di un museo per ore. Laureata in infermieristica, ho finito con l'aprire uno studio fotografico. La coerenza? In fondo, non è tutto nella vita.View Author posts

Lascia un commento