Vai al contenuto

Guerra Ucraina, tutti gli aggiornamenti. Russia dichiara una tregua.

kiev g766f35550 1280

Guerra Russia-Ucraina: tutti gli aggiornamenti ora per ora

Il decimo giorno di guerra si apre con un segnale di speranza: la Russia dichiara la tregua e apre ai corridoi umanitari.

Il messaggio di Zelensky

Zelensky lancia un videomessaggi agli europei: “Non tacete, scendete in piazza e sostenete l’Ucraina perché se l’Ucraina non sopravviverà, l’intera Europa non sopravviverà”.

Il suo video messaggio è stato trasmesso sugli schermi nelle piazze di città europee durante le manifestazioni contro l’invasione Russa.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Aggiornamenti in tempo reale (ultimo aggiornamento h 16:23)

  • Putin: Sanzioni sono dichiarazione di guerra “Le sanzioni contro la Russia sono simili a una dichiarazione di guerra” dice la zar. Poi precisa: “Grazie a Dio, non si è ancora arrivati a questo. Penso che i nostri cosiddetti ‘partner’ abbiano una comprensione di ciò che si rischia, nonostante le loro affermazioni sconsiderate”. Sulla No fly zone dice: “La Federazione Russa considererà qualsiasi tentativo da parte di altri Paesi di stabilire una no-fly zone sull’Ucraina come una partecipazione alle ostilità
  • i volontari rientrano dall’estero per combattere contro l’invasione. ll ministro della Difesa ucraino, Oleksii Reznikov, ha fatto sapere che che 66.224 uomini ucraini sono rientrati dall’estero unirsi ai combattimenti: “66.224. Ecco quanti uomini sono tornati dall’estero in questo momento per difendere il loro paese dall’orda. Queste sono altre 12 brigate combattenti e motivate! Ucraini, siamo invincibili“, ha twittato Reznikov
  • Evacuazione a Mariuopol. Dalle 9 ora Italiana (le 8 a Mariupol) sono iniziate le evacuazioni nella città di Mariupol. E’ stato il sindaco a renderlo noto, dopo l’annuncio della tregua. A riferirlo è Sky News.
  • Terzo round di colloqui tra oggi e domani. Intanto, tra oggi è domani è previsto il terzo round di colloqui al confine con la Bielorussia. Si tratta di un collloquio anticipato, dato che era invece previsto per la prossima settimana.
  • Russia potrebbe inviare altri 1.000 mercenar: La CNN ha poi sapere che la Russia potrebbe inviare altri mille mercenari in Ucraina nei prossimi giorni.
  • “Non vogliamo dividere Ucraina”. “Vogliamo solo smilitarizzare l’Ucraina” fa sapere la Russia. Ad affermarlo, il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, che dice che l’Ucraina va’ “smilitarizzata e liberata dall’ideologia neonazista. Vogliamo che lo status neutrale dell’Ucraina sia nella costituzione e vogliamo garanzie che le armi in grado di cambiare gli equilibri di sicurezza in Europa non possano essere dispiegate”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *