Vai al contenuto

Guerra in Ucraina, la Russia in difficoltà a Bakhmut, Kiev apre 11.500 fascicoli per crimini di guerra

la guerra in ucraina

Guerra in Ucraina e controffensiva

Il conflitto in Ucraina continua. Anche se dal Cremlino non lo chiamano guerra, presenta tutte le caratteristiche di una guerra che si sta prolungando da quando il 24 di febbraio del 2022 la Russia decise di invadere il Paese vicino e di occupare alcune città strategiche. Da allora, centinaia di migliaia di persone hanno perso la vita, si sono create tensioni in ambito internazionale e non si è raggiunto l’obiettivo iniziale.

Dal Cremlino  il portavoce della presidenza russa Dmitry Peskov ha sottolineato in un’intervista alla televisione bosniaca ATV che l’obiettivo di garantire la sicurezza dei residenti del Donbass, è stato raggiunto solo parzialmente. “Siamo ancora lontani dal poterlo completare. Ci sono bombardamenti da lanciatori multipli, bombardamenti su Donetsk e altre località e dobbiamo respingere il nemico a una distanza considerevole. Per questo l’operazione continuerà“,

Il diplomatico è convinto che la Russia riuscirà a vincere il conflitto, anche se i tempi si siano dilatati rispetto alle previsioni iniziali: “la lentezza dei progressi russi è dovuta al fatto che non siamo in guerra. Fare la guerra è una cosa completamente diversa, e significa la distruzione completa delle infrastrutture e delle città. Non lo stiamo facendo. Stiamo cercando di salvare le infrastrutture e le vite umane“.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

image 226

Dmitry Peskov

Controffensiva vicino a Bakhmut

Le Forze di difesa ucraine hanno liberato più di due chilometri di territorio dal controllo delle forze russe. L’obiettivo secondo il presidente Volodymyr Zelensky è salvare il Paese e riprendersi tutto quello che è stato rubato dai russi. “La nostra missione è salvare il nostro Paese, la nostra indipendenza, il nostro popolo. Ci riprendiamo tutto indietro”.

Il Capo dei mercenari russi del gruppo Wagner, Yevgeny Prigozhin, mostra preoccupazione per la situazione che stanno affrontando. Se la Russia non riuscirà a procurare nuove munizioni, le Forze armate dell’Ucraina potrebbero distruggere le milizie degli occupanti.

image 225

Prigozhin

Nel frattempo, il Parlamento francese ha chiesto di inserire il Gruppo Wagner nella lista delle organizzazioni terroristiche dell’Unione Europea.

Continuano gli attacchi, bombardamenti su Slovyansk

A riprova che la guerra continua arrivano le notizie sui nuovi bombardamenti e gli attacchi missilistici. L’emittente Rbc Ukraine ha riportato due ore fa che “L’esercito russo questa mattina ha colpito Slovyansk, nella regione di Donetsk, un civile è rimasto ucciso, ci sono distruzioni . Il capo dell’amministrazione militare della città, Vadym Lyakh ha raccontato su Telegram che “la nostra città è stata bombardata di nuovo, con missili S-300. Sono stati distrutti due condomini“.

image 228

Veduta di Slovyansk prima della guerra

11.500 fascicoli aperti da Kiev contro criminali russi

Andrii Nebytov, capo della polizia a Kiev, ha dichiarato che solo nella provincia di Kiev sono stati aperti tra il 2022 e il 2023 circa 11.500 fascicoli contro criminali di guerra russi: “La maggior parte di essi si riferisce ai reati previsti dall’articolo 438 del codice penale – violazione delle leggi e dei costumi di guerra“. Di essi, 7.500 sono già stati consegnati agli investigatori del Servizio di sicurezza dell’Ucraina, per le relative indagini approfondite; gli altri sono ancora al vaglio degli inquirenti distrettuali.

Josep Borrell “L’Ucraina non ha ancora vinto, ma la Russia ha già perso”

L’alto rappresentante dell’Unione Europea per la politica estera, Josep Borrell, ha dichiarato : “La Russia continua a bombardare sistematicamente. L’esercito russo e’ stato sconfitto, hanno provato a conquistare Kiev in un paio di settimane, hanno fallito, sono stati respinti. Non sono stati in grado di prendere Bakhmut. E’ una guerra sanguinosa ma la Russia ha gia’ perso questa guerra. L’Ucraina non ha ancora vinto ma per la Russia e’ chiaramente una sconfitta militare“.  

image 227

Per approfondire:

Ucraina a corto di truppe e munizioni. 120.000 morti, uccisa una donna civile da missili russi

Ucraina, 2 bambini trovano una granata e la portano a casa, esplode

Tananai e il suo “Tango” dedicato all’amore di una coppia Ucraina

La Russia lancia missili sull’Ucraina, città in blackout

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *