Vai al contenuto

E’ morto Silvio Berlusconi, aveva 86 anni

è morto Silvio Berlusconi

E’ morto Silvio Berlusconi questa mattina

Silvio Berlusconi, ex Presidente del Consiglio, ex patron del Milan e leader di Forza Italia si è spento stamane in seguito all’aggravarsi delle sue condizioni di salute. Il decesso è avvenuto per le complicazioni della patologia ematologica (leucemia mielomonocitica cronica) da cui era affetto e che aveva compromesso seriamente le sue difese. Berlusconi era stato ricoverato all’Ospedale San Raffaele di Milano lo scorso venerdì 9 di giugno per accertamenti programmati.

Appena il 20 di maggio vi avevamo raccontato come aveva “festeggiato” il suo rientro a casa dopo un lungo ricovero. L’ex Cavaliere (rinunciò all’onorificenza in seguito a condanna penale nel 2014) aveva parlato allora delle battaglie che lo attendevano e aveva espresso la volontà di candidarsi alle Europee del 2024. Purtroppo per i suoi seguaci politici, questo non sarà più possibile.

Per approfondire:

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Silvio Berlusconi torna a casa e lavora sulle liste delle Europee 2024

Gli ultimi momenti di Silvio Berlusconi, l’arrivo dei figli in ospedale

Dopo una notte tranquilla, la quarta passata al San Raffaele per il ricovero legato alle visite programmate, nella mattinata di oggi, 12 di giugno, lo stato di salute dell‘ex-Premier si è aggravato. I suoi familiari sono arrivati “alla spicciolata” poco dopo le 9.30 (ora del decesso), quando ancora non era stata diffusa la notizia della sua morte, ma sì delle complicazioni delle sue condizioni di salute.

Il primo ad arrivare è stato il fratello Paolo; dopo pochi minuti sono arrivate le due figlie, Marina ed Eleonora, entrando nella struttura dall’ingresso di via Olgettina 60 a bordo delle proprie macchine. A distanza ravvicinata sono arrivati Barbara e Piersilvio. L’unico che non era presente era l’ultimogenito, Luigi.

La stampa diffonde la notizia in tutto il mondo

Appena qualche attimo dopo l’annuncio del decesso di Berlusconi, la notizia è rimbalzata sulla stampa di tutto il mondo. Tra i primi a pubblicare la novità, le agenzie russe Tass Ria Novosti, seguite da BbcThe TimesFinancial TimesLe Monde, ed infine i giornali spagnoli El Mundo ed El Pais. In questo momento tante testate stanno battendo diverse notizie che riguardano non tanto la morte quanto la vita dell’ex Premier.

Le prime reazioni politiche alla scomparsa di Silvio Berlusconi

Il Ministro Lollobrigida: “Un uomo che ha fatto la Storia. Ha impedito alla sinistra di prendere il potere resistendo per anni ad attacchi di ogni tipo”

Carlo Calenda: “ha lottato con coraggio fino alla fine

Giovanni Toti, da Genova: “Una notizia che non avrei mai voluto leggere“; quando è arrivata la notizia della scomparsa di Berlusconi si trovava con il ministro per la Pubblica Amministrazione, Paolo Zangrillo.

Matteo Renzi: “Tanti lo hanno amato, tanti lo hanno odiato, ma ha fatto la storia di questo Paese

Ministro Locatelli: “Arrivederci, Silvio; non hai mai mollato. Buon viaggio”

Nella giornata odierna e probabilmente nei giorni a venire si sentirà molto parlare di questo uomo tanto amato quanto contestato. Noi seguiremo con attenzione le notizie, nella speranza che le sue memorie riescano a trasmettere, oltre al suo operato, il suo celebrato entusiasmo. Addio, Presidente. Faccia buon viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *