Vai al contenuto

Dopo 60 anni di matrimonio, anziani friulani muoiono a 8 ore di distanza

60 anni di matrimonio

60 anni di matrimonio felice

Questa è una storia felice con un finale commovente, nonostante si tratti di un articolo di cronaca. Perché racconta un legame di Amore e di fedeltà durato 60 anni e che solo la precarietà della vita (a breve scadenza) è riuscita a spezzare. Una parola ricorrente in questo articolo è “insieme“. Presto scoprirete perché. Vi raccontiamo la storia di Rino Marini, 92 anni, e Laura Traghetti, 89, friulani di Feletto Umberto, frazione di Tavagnacco, in provincia di Udine.

Per approfondire:

Livorno, omicidio suicidio, uomo spara alla moglie con un fucile da caccia e poi si toglie la vita

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

image 527

La chiesa principale di Feletto Umberto

L’inizio del rapporto che durerà 60 anni

Rino e Laura si erano conosciuti quando erano bambini. Erano vicini di casa nel piccolo paesino friulano da due mila anime. Rino era il quinto di cinque fratelli; era il migliore amico del fratello di Laura e così, da cosa nasce cosa, la conoscenza diventa amicizia e nel tempo l’amicizia si trasforma in amore. Indubbiamente, duraturo. Si sono sposati il l 26 luglio del 1962 e la loro vita insieme (e singolarmente) si è spenta ieri, 60 anni dopo.

Chi erano i due “sposini”?

Entrambi appartenevano a due famiglie storiche della zona e per questo erano molto conosciuti.

Rino Marini era un medico veterinario che ha lavorato in proprio e poi per l’istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie (izsv). Aveva ricoperto anni fa la carica di assessore alla Sanità nel comune di Tavagnacco (Udine). Era una persona molto conosciuta e stimata, sia nella piccola frazione di Felleto che nella più grande Tavagnacco. Rino era sempre pronto a dare consigli in materia veterinaria a chi ne avesse bisogno e tanti allevatori della zona si rivolgevano a lui in diverse occasioni per sentire il suo parere autorevole.

Laura Traghetti aveva scelto di fare la casalinga per prendersi cura del marito e dei loro figli, Giacomo e Gabriele. Era molto apprezzata in paese perché non si tirava mai indietro quando c’era da aiutare ed era sempre disponibile e gentile con tutti.. Anche suo fratello, l’amico fraterno di Rino, è molto noto per avere avviato una delle prime ditte per la lavorazione del marmo e lavorazioni edili della zona.

I figli: “erano come Sandra e Raimondo”

I figli della coppia, Giacomo e Gabriele, descrivono gli anziani come due persone perfettamente capaci di sostenersi a vicenda; si comprendevano e si capivano con un solo sguardo. Avevano entrambi i caratteri forti tipici del Dopoguerra. Certamente, non sono mancati i dissapori, ma sono serviti a legarli ancora di più. Come le litigate di Sandra e Raimondo (Sandra Mondaini e Raimondo Vianello), insomma.

L’addio alla vita insieme

Dopo una vita trascorsa insieme, l’uno a fianco all’altra, se ne sono andati insieme per sempre. Le loro condizioni di salute, critiche in virtù dell’avanzata età di entrambi, si erano aggravate a dicembre, quando sono stati ricoverati nel reparto di medicina interna dell’ospedale di Udine. Finché i loro cuori hanno cessato di battere: prima quello di Laura, che si è fermato martedì alle 21.00; poi è seguito quello di Rino, che si è spento all’alba del giorno dopo, intorno alle ore 5.00.

Se ne sono andati insieme così come avevano trascorso la loro vita a Feletto Umberto. I figli dicono: “Per noi, averli persi entrambi a così poche ore di distanza, rappresenta un grandissimo dolore ma ci consola sapere che adesso siano di nuovo insieme, l’uno accanto all’altra”.

E insieme saranno salutati da tutta la comunità nel loro ultimo viaggio terreno. I funerali di Rino e Laura saranno celebrati questo pomeriggio, alle 16, nella chiesa di Feletto Umberto, dove arriveranno dall’ospedale di Udine, sempre insieme. Buon viaggio, Rino e Laura! Grazie per il vostro esempio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *