Vai al contenuto

Donald Trump, Apple, Sanna Marin nelle nostre 6 pillole di giovedì

donald trump

Donald Trump in Televisione, “risolvo il problema della Guerra in 24 ore”

Donald Trump torna a parlare alla Cnn dopo essere stato condannato a pagare 5 milioni di dollari. Il dibattito è durato un’ora e mezzo davanti a una platea di 400 elettori repubblicani.  Trump ha attaccato l’Europa, ha dato della “pazza” a Nancy Pelosi, ha chiamato il governatore della Florida DeSantis “bigotto”, ha dato della “cattiva” alla giornalista che lo stava intervistando e ha negato di conoscere la scrittrice Jean Carroll. Non è mancata la lode per “il lavoro straordinario” fatto alla Casa Bianca, né la promessa di risolvere la guerra in Ucraina in 24 ore.

image 245

Incriminazione Donald Trump, chi è Karen McDougal, inserita nei 34 capi d’imputazione?

Donald Trump incriminato, oltre 30 capi d’accusa contro di lui

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Augusta, droga a telefonini in carcere

Al centro di una operazione della GdF e della Polizia Penitenziaria un traffico organizzato di sostanze stupefacenti con spaccio di droga nel carcere di Augusta, nel Siracusano. Per presunti reati sono stati arrestati undici indagati. L’inchiesta, denominata Alcatraz, è coordinata dalla direzione distrettuale antimafia della Procura di Catania che contesta anche “l’accesso indebito a dispositivi idonei alla comunicazione da parte di detenuti“.

Tokyo, terremoto di magnitudo 5.2. Quattro persone leggermente ferite, lievi i danni

Alle 4.16 del mattino, ora locale italiana, la città di Tokyo è stata colpita da un terremoto di magnitudo 5.2. Secondo l’Agenzia meteorologica giapponese (Jma) il sisma si è verificato a circa 40 chilometri di profondità con epicentro nella prefettura di Chiba, a est della capitale. Il sisma ha provocato lieve ferite in tre donne, mentre un uomo è stato colpito dalla caduta di una plafoniera. Diverse linee ferroviarie e della metropolitana sono state sospese o hanno subito ritardi. Il sisma ha fatto scattare gli allarmi acustici collegati ai dispositivi cellulari che in Giappone solitamente segnalano agli utenti le scosse di terremoto.

image 246

Di Morio – Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=5794297

Antitrust, aperta indagine su Apple per abuso di posizione nel mercato delle App

L’Antitrust ha aperto un’indagine nei confronti della Apple, per sospetto abuso di posizione nel mercato della App. All’apparenza,per i concorrenti gli sviluppatori e gli inserzionisti terzi appaiono svantaggiati in termini di qualità e di dettaglio dei dati messi a disposizione da Apple e relativi all’efficacia delle campagne pubblicitarie sulle loro applicazioni. Detti dati sono elementi essenziali per l’appetibilità degli spazi pubblicitari venduti dagli sviluppatori di app e acquistati dagli inserzionisti.

Secondo l’Antitrust la politica di Apple potrebbe ridurre l’ingresso e/o impedire la permanenza dei concorrenti nel mercato dello sviluppo e della distribuzione di app, avvantaggiare le proprie app e, di conseguenza, gli apparati mobili e il sistema operativo iOS Apple. Per l’Antitrust la presunta riduzione di concorrenza nei mercati rilevanti e il conseguente rafforzamento dell’eco-sistema digitale di Apple potrebbero ridurre gli incentivi a sviluppare app innovative e ostacolare il passaggio degli utenti verso eco-sistemi digitali concorrenti

Israele-Palestina, ancora raid, un razzo della Jihad uccide bimba palestinese

Ieri vi abbiamo raccontato dei razzi lanciati da Israele alla Jihad islamica, che hanno provocato 12 morti e 20 feriti. Come rappresaglia, Gaza ha risposto con il lancio di 100 razzi. Tuttavia, alcuni erano difettosi e quattro civili palestinesi, fra i quali una bambina di 10 anni, sono rimasti uccisi. Ad affermarlo, un portavoce militare israeliano, che ha dichiarato che i razzi hanno provocato la morte di Lynn Loch, 10 anni, e di Yazen Alian, 16 anni.

image 247

Per approfondire

Israele bombarda Gaza, 12 morti e 20 feriti

Sanna Marin (ex premier finlandese) divorzia dal marito dopo 19 anni

L’ex premier finlandese Sanna Marin ha reso noto il suo divorzio con una story su Instagram. Il marito, l’ex calciatore Markus Raikkonen, ha fatto lo stesso. Ciascuno dal proprio account ha pubblicato la stessa storia, Si dichiarano grati per avere condiviso 19 anni di vita in famiglia. Rimarranno amici, dicono. “Abbiamo chiesto il divorzio insieme. Siamo grati per i 19 anni trascorsi insieme e per la nostra amata figlia. Siamo ancora migliori amici. Continueremo a trascorrere del tempo come una famiglia. Speriamo che rispetterete la nostra privacy. Non commenteremo ulteriormente la questione”.

image 248

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *