Vai al contenuto

Dolce & Gabbana il 2022 sarà Fur Free: le scelte sostenibili della casa di moda

Cambiamenti e rivoluzioni nella casa di moda italiana più apprezzata e esaltata nel mondo: stiamo parlando di Dolce & Gabbana che non teme di puntare alla diversità ma soprattutto a dare un volto maggiormente sostenibile al brand. In questi anni Dolce & Gabbana ha sempre esaltato lo stile e il design italiano soprattutto nel mood femminile è anche per questo che non può fare a meno di adattare le sue collezione all’evoluzioni contemporanee della società che richiedono maggiore rispetto del contesto naturale.

Il brand ha recentemente annunciato che, come ha anche già fatto Moncler, rinuncerà dal 2022 all’uso delle pellicce. La casa di moda ha tuttavia confermato che continuerà a lavorare con i maestri pellicciai italiani ma in modo diverso, e questo per non far morire una artigianato dei pellicciai che merita rispetto ma soprattutto d’essere mantenuto in vita. Il 2022 sarà per Dolce & Gabbana Fur Free: una scelta quella della maison che punta a privilegiare la sostenibilità e che segna quel gap di sviluppo e di modernità dell’azienda.

“Dolce&Gabbana ha scelto di dismettere l’uso della pelliccia animale in tutte le sue Collezioni a partire dal 2022” ha comunicato in una nota l’ufficio stampa della casa di moda italiana che tanto clamore e attenzione suscita a livello internazionale.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Dolce & Gabbana: “Rinunciare alle pellicce ma non al cruelty free”

Dolce & Gabbana ci tiene a sottolineare che rinunciare all’uso delle pellicce nello loro creazioni è stata una scelta opportuna ma non porrà fine alla collaborazione con alcuni maestri del settore con cui continuerà a collaborare in una forma cruelty free:

Nell’ottica di preservare il lavoro e la professionalità dei maestri pellicciai, depositari di conoscenze e abilità specifiche dal valore aggiunto irrinunciabile, Dolce&Gabbana continuerà a collaborare con questi artigiani nella realizzazione di capi e accessori in eco-pelliccia, un’alternativa sostenibile, faux fur, che ricorre all’uso di materiali riciclati e riciclabili.”

Continua dopo gli annunci...

Autore

Lascia un commento