Vai al contenuto

Carolina Marconi: ritorna l’incubo cancro

carolina marconi

Sono lontani i tempi del Grande Fratello per Carolina Marconi. La bellissima ex gieffina ha dovuto sottoporsi a un lungo percorso di chemio per un cancro. Sembrava finita, ma l’incubo sembra essere ritornato.

La lunga lettera di Carolina Marconi

È con un lungo post che Carolina Marconi aggiorna i suoi fan in merito alla sua salute:

“Buongiorno amici, ho pensato tanto prima di pubblicare questo post, ma faccio quello che sento. Dico sempre la verità, anche perché mi avete fatto tanta compagnia nel momento più duro della mia vita. I risultati sono arrivati: mammografia – eco ok, ma nella la tac c’è qualcosa al fegato (non c’è mai pace). E quindi dovrò fare un’altra risonanza con il contrasto per vedere realmente di cosa si tratta”.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

Ecco perché sono sparita: è stata una doccia fredda. Ero spaventata. Devo solo aspettare che mi chiamino per effettuare tutto. Ieri, quando mi ha telefonato il mio oncologo per dirmi che dovevo fare questo controllo, non vi dico le mie gambe come tremavano. Sentivo nuovamente il cuore accelerare e in quel momento tutto quello che stavo facendo improvvisamente non aveva più senso: ho avuto un vero e proprio blackout. Ancora due settimane, cavolo, con il punto interrogativo, poi io sono un soggetto ansioso: ma come farò?”.

È lei stessa a farsi forza con le sue parole, dicendo:

“Bisogna mettersi l’anima in pace. Aspettare, pensare positivo e non fasciarsi la testa prima di romperla. È dura, durissima perché è come una scala della vita, che dopo tutti i gradini fatti sai da un lato che manca l’ultimo finalmente, ma dall’altro che puoi inciampare in un secondo. Le mie paure, però, non devono essere più forti del mio inconscio. Ora penso solo a stare bene: lavoro, dipingo, metto in ordine casa, il giardino, cucino. Mente libera: inutile stare lì ferma nel letto a piangere”. 

“Mi hanno detto di non pubblicare niente perché qualcuno potrebbe portare ‘jella’. Io credo che chi ha fede e crede in Dio non dà importanza a queste cose. Condivido con voi tutto questo perché spero che faccia forza e faccia sentire meno soli chi si trova nelle mie stesse condizioni. Quindi stringiamoci la mano e facciamoci forza. Grazie, vi voglio bene”.

Il sogno infranto di una gravidanza

L’anno scorso Carolina Marconi ha raccontato a cuore aperto di avere un tumore al seno, di averlo asportato e di stare sottoponendosi alle chemioterapie di routine per debellarlo. Era una Carolina diversa, con i capelli corti, un velo di gonfiore su tutto il corpo, ma con ancora lo splendido sorriso che fece innamorare milioni di italiani incollati allo schermo.

Molti la definirono la più bella gieffina della storia della televisione, non sbagliavano. A 45 anni, il suo sogno è quello di diventare madre, ma le cure l’hanno resa sterile. Prima di cominciare le terapie ha congelato un solo ovulo, per cui ha solo il 10% di probabilità che la gravidanza vada in porto. Avrebbe dovuto congelarne 10 ma non c’è stato il tempo di farlo. Anche per l’adozione non se ne parla, non a causa sua.

Dopo un cancro, un paziente resta scheda per 10 anni, ciò gli impedisce di compiere alcune scelte, come l’adozione ad esempio. Ecco perché la venezuelana si è battuta nei mesi addietro affinché vengano cambiate le leggi dell’oblio oncologico. Una battaglia ferma, al momento, perché quella “piccola cosa” che si vede nel suo fegato deve essere capita e compresa.

Noi facciamo i migliori auguri a Carolina, affinché la sua lunga battaglia cessi e viva la sua vita con la spensieratezza e la felicità che merita. Vi aggiorneremo in merito a ulteriori dettagli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *