Vai al contenuto

Assistente europarlamentare arrestato in Germania per presunto spionaggio: non è l’unico caso di oggi

spionaggio per la Cina, accusa assistente europarlamentare

Fermato Jian G, l’assistente europarlamentare accusato di spionaggio per la Cina

La notizia dell’arresto di un assistente europarlamentare associato all’estrema destra tedesca per presunto spionaggio a favore della Cina ha scosso l’opinione pubblica oggi. Secondo la Procura Federale Tedesca, il cittadino tedesco, identificato come Jian G, è stato detenuto a Dresda e accusato di essere un “collaboratore di un servizio segreto cinese”. Si è rivelato essere un collaboratore del candidato principale dell’AFD, il partito di estrema destra tedesco, nelle elezioni europee. Queste informazioni sono state confermate da fonti come Ard, Die Zeit e l’agenzia DPA.

image 55

La Cina ha rapidamente respinto le accuse, definendole parte di una campagna diffamatoria mirata a danneggiare le relazioni tra i due paesi, come ha dichiarato il portavoce del ministero degli esteri, Wang Wenbin. Per quanto riguarda i dettagli dell’arresto, è avvenuto il 22 aprile e è stato ampiamente riportato dalle agenzie di stampa internazionali. Jian G è accusato di aver fornito informazioni sui negoziati e sulle decisioni del Parlamento Europeo al suo mandante dei servizi segreti cinesi, oltre ad aver spiato oppositori cinesi in Germania per conto del servizio segreto.

Oltre all’assistente europarlamentare, arrestati due uomini e una donna in vesti di ricercatori

spionaggio per la Cina, accusa assistente europarlamentare

Il partito di estrema destra ha espresso preoccupazione per l’arresto del collaboratore europarlamentare del loro candidato alle elezioni europee per spionaggio. Tuttavia, poiché mancano ulteriori dettagli sul caso, l’AFD ha dichiarato di attendere gli sviluppi delle indagini condotte dalla Procura Generale Federale.

Iscriviti gratuitamente sul canale Telegram, cliccando qui

oppure su Whatsapp, cliccando qui per non perdere tutte le novità

L’arresto di Jian G non è un caso isolato, poiché ci sono stati altri due arresti di cittadini tedeschi per spionaggio a favore della Cina, avvenuti rispettivamente a Dusseldorf e Bad Homburg. Questi individui erano dotati di tecnologie militari per lo spionaggio e la loro presenza in Germania è stata giustificata da progetti di ricerca navale, il che solleva preoccupazioni riguardo all’espansione della potenza navale cinese in Europa. Anche in questo caso, la Cina ha respinto le accuse, definendole tentativi di diffamare e reprimere il Paese, e ha sottolineato l’importanza di mantenere un clima di cooperazione tra Cina ed Europa.

Biografia di Maximilian Krah e dell’AFD

image 57

L’AFD è il partito che maggiormente promuove l’idea di una “Brexit” tedesca, tanto da proporre un referendum sull’uscita dall’Unione Europea. Le posizioni più dure delle loro politiche su immigrazione, nazionalismo, difesa della frontiera e temi sulla famiglia rendono questa forza politica indigesta anche a componenti di Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia. Talvolta ha affiancato i partiti di destra italiani altre volte no, “non era presente sul palco” tra le ultime frasi di Giorgetti e anche casi di intolleranza all’interno di Lega e Forza Italia.

image 53

L‘Alternative für Deutschland (AfD) è stato fondato nel febbraio 2013 da Bernd Lucke e Alexander Gauland, ex membri della CDU, per contrastare le politiche dell’euro. Inizialmente orientato verso un’euroscetticismo moderato, ha gradualmente abbracciato posizioni nazionaliste, anti-immigrazione e euroscettiche più radicali. Nel 2017, l’AfD ha ottenuto rappresentanza al Bundestag, diventando il terzo partito più grande del paese. Il partito si è frammentato nel corso degli anni su questioni come l’immigrazione e l’economia, con alcune fazioni accusate di razzismo e antisemitismo. Nel 2020, una fazione interna è stata classificata come estremista di destra dall’Ufficio federale per la protezione della Costituzione.

image 56

Vediamo adesso chi è l’europarlamentare e capolista Maximilian Krah, Vediamo adesso chi è l’europarlamentare e capolista Maximilian Krah (nato a Dresda il 28 gennaio 1977). Membro del Parlamento europeo dal 2019 con il Gruppo Identità e Democrazia, Krah è noto per le sue posizioni di destra e il suo sostegno a Eric Zemmour. Critico dell’immigrazione e del movimento LGBT, ha proposto una milizia cittadina ausiliaria e elogiato il giurista Carl Schmitt. Le sue posizioni hanno attirato l’attenzione dell’Ufficio federale per la protezione della Costituzione, che lo ha classificato per le sue dichiarazioni islamofobe e xenofobe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *